Fiori mostruosi

marchesa casati

…Il desiderio di uccidere sorge nell’uomo insieme alla necessità di nutrirsi, e si confonde con essa… questo bisogno istintivo, che è il motore di tutti gli organismi viventi, l’educazione lo accresce invece di frenarlo, le religioni lo santificano invece di maledirlo; tutto concorre a farne il perno su cui ruota la nostra splendida società…
…Un giardino dei supplizi! E Le passioni, i desideri, gli interessi, le avversioni, le menzogne, le leggi, le istituzioni sociali, l’amore, la gloria, le religioni… ne sono i fiori mostruosi: gli osceni strumenti dell’eterna sofferenza umana… »
[Octave Mirbeau.]

Continua a leggere

Il fascino delle cicatrici

ragazza gotica si asciuga le labbra con le dita. il piacere di morire. Luca Della Casa

Lea Roteava il bacino in quel suo modo irresistibile, da odalisca esperta, ballerina tropicale, indiana selvaggia. Si fermava, ogni tanto, per scoparmi senza muoversi, flettendo gli addominali; se lo metteva in paradiso, mi avrebbe fagocitato per intero, se avesse potuto, avviluppato come una pianta carnivora soffice e vorace. Ci si perdeva sempre, con Lea, in orgasmi violenti che sembravano non aver mai fine..

Continua a leggere

Ancora vivo?

donna gotica con bocca insanguinata il piacere di morire

La vittima, riversa sul letto fradicio, se l’era fatta sotto nel momento del trapasso, era nuda, con i polsi ammanettati dietro la schiena. Fredda carne morta di porcellana con le labbra viola. Scure ecchimosi gli avvolgevano il collo, come neri serpenti, il petto e l’addome erano squarciati.

Continua a leggere